Selezione del paziente e avvertenze per ridurre il rischio emorragico

  • I nuovi farmaci anticoagulanti orali (NAO), meglio definiti farmaci anticoagulanti orali diretti (Direct Oral Anti Coagulants: DOAC) possono esser prescritti nei Pazienti che hanno le indicazioni e non hanno le controindicazioni (vai alla sezione “Indicazioni e farmacologia”)
    Per ottenere la rimborsabilità della spesa il Paziente deve soddisfare almeno una delle seguenti condizioni:
    1. Score CHA2-DS2-VASC maggiore di 0 e contemporaneamente score Score HAS-BLED maggiore di 3.
    2. Tempo in range (TTR) degli ultimi 6 mesi qualora il paziente sia in trattamento con dicumarolici < 61 % per rivaroxaban e < 71 % per dabigatran e apixaban. Il TTR è la percentuale di tempo in cui il paziente risulta in ran ge terapeutico (INR tra 2 e 3) e viene calcolato con l’uso dell’applicativo Rosendaal TTR calcolatore. Inserire i dati richiesti nelle caselle evidenziate in giallo a sinistra i risultati compariranno nelle caselle gialle della tabella conclusiva a destra.
    3. Impossibilità di sottoporsi a controlli periodici del Tempo di Protrombina (cosiddetto “criterio logistico”).
    4. Inoltre nel Veneto si è convenuto che il pregresso stroke/TIA costituisce criterio sufficiente da solo per la rimborsabilità.

  • Scaricare poi il modulo Richiesta Piano Terapeutico da compilare e inviare allo specialista abilitato alla compilazione on line del piano stesso.
  • Attenzione alla funzionalità renale (monitorarla soprattutto se scompenso cardiaco, iper o ipotensione arteriosa)
  • Valutare le situazioni a rischio emorragico:
    • Disordini della coagulazione, trombocitopenia o difetti di aggregazione. piastrinica
    • Ulcera peptica attiva, recente biopsia, recente emorragia cerebrale.
    • Recente intervento neurochirurgico o oftalmico.
    • Endocardite batterica. L’endocardite batterica è un fattore di rischio emorragico: sono caratteristiche le petecchie emorragiche (10-40% dei casi), l’emorragia a scheggia subungueale, le macchie di Roth (emorragie retiniche) e le lesioni di Janeway (lesioni emorragiche sul palmo della mano e pianta dei piedi).
  • Educare il Paziente e prevedere un documento che certifichi l’uso del farmaco e dove ci sia il recapito di un medico di riferimento (Centro Trombosi/specialista o MMG)NAO Anticoagulation Card
«« Torna all’indice della guida